Archivio post

Un vegetariano al ristorante tortona montegioco

Un vegetariano durante un indimenticabile capodanno 2018/2019

Ieri sera saremmo entrati nel 2019 anche senza l'obbligo di festeggiare l'evento ma un amico prenotò per una trentina di persone - me compreso - un tavolo in un locale noto per la qualità della carne. Così mi dicono.

A dire il vero, non so come e se una carne possa essere di qualità; evidentemente, c'è chi misura con sapore e consistenza, caratteristiche che anche le caramelle gommose possiedono senza essere alimenti di qualità ma credo ci siano altri fattori che alzano l'indice.

Come fare successo nella ristorazione

Il segreto del successo di un ristorante, prendete appunti mi raccomando, è e sarà sempre un ambiente informale, dove più il nome del locale è agricolo e meglio è, tanta pappa a scelta e subito e una frase questo lo offre la casa su qualcosa a caso.

Va bene anche una grappa presa all'LD; riversi il contenuto in una bottiglia con un etichetta scritta a mano e come per magia il contenuto diventa raro, fatto in casa e unico, lo facciamo noi, assaggia questa, offre la casa.
Ma questo è un altro discorso.

Sei vegetariano? Avvisa e prenota

Sta di fatto che un vegetariano come me avvisa sempre prima di prenotare in un qualsiasi ristorante in modo da non trovarsi di fronte brutte sorprese, come ad esempio pagare 50€ uno zucchino con l'olio, due fette di peperoni e 4 asparagi assieme a un po' di grana sbriciolato, questo è buono, sa, è della casa.

Sai com'è, potremmo anche trovarci una cameriera che a metà serata, impietosita, ci viene a chiedere se abbiamo ancora fame, questo è un locale famoso per la carne, qui gli animali stanno bene, pascolano tranquilli e vivono felici ed io, a quel punto, potrei risponderle che avevamo prenotato, con un mese di anticipo, la presenza di cinque vegetariani; se l'avessimo saputo prima non saremmo venuti o ci saremmo organizzati altrimenti, se il locale serviva solo carne di qualità e avesse avuto problemi a scaldarci quattro lenticchie e cuocerci un uovo sodo per poi presentarci la solita insalata russa con il tonno, mi spiace, sono vegetariano, ah perchè, i vegetariani non mangiano pesce?, no, che strano, la mia amica lo mangia ed è vegetariana.

Già, perchè se avessimo pagato 50€ e avessimo mangiato almeno un piatto di lenticchie, due tortelli con il pomodoro, non in bianco - sono vegetariano, non ho problemi di diarrea - un po' di tofu affumicato dell'LIDL (eccezionale, provalo) e un giro di formaggi, sarei stato anche contento.

Invece no.
Avrei tossito quella cifra per uno zucchino e mezzo peperone che, anche se della casa, forse sarebbe stato un po' caro.

Ma si. La compagnia c'era, la musica con cantante stonata e chitarra scordata anche, la rompicazzo che mi faceva alzare per passare ogni 4 minuti contati per andare a fumare, e che poi deve aver chiuso per sempre con il tabagismo dopo aver accusato il mio sguardo fulminante, un ragazzo nel mio tavolo che con un infarto ha chiuso con tutti i futuri cenoni, il personale che non spegneva la musica durante l'emergenza e i clienti che in quel frangente chiedevano un kaffè con la kappa, quelli del buongiornissimo su Whatsapp, si intende, posso dire di aver passato un capodanno indimenticabile.

Indimenticabile come aver visto la mia fidanzata che praticava il massaggio cardiaco e una tizia che le suggeriva di stare attenta a non fargli male; indimenticabile come una ragazza che ha provato la respirazione bocca a bocca.

Indimenticabile come il solito vicino di tavolo che mi avvisa di mangiare poca carne appena viene a conoscere il mio stile alimentare, mah, io carne ne mangio poca, praticamente niente, ma pesce ne mangi, no, ah beh, di quello non ne posso fare a meno.

E poi, Daniela che dice alla cameriera che invece di 50€ potevano farci pagare 30€ e l'altra che abbassa lo sguardo dichiarando di non essere la proprietaria ma che dimentica accuratamente di riportare il messaggio a chi di dovere.

Conclusioni della casa, le migliori

Sono vegetariano da quasi trent'anni. Non rompo i coglioni a nessuno ma me li rompete quando fate il conteggio sulle mie proteine che assumo (chissà perchè sulla vostra quantità non ci sono dubbi).
I vegetariani che mangiano pesce, non sono vegetariani anche se la tua amica lo mangia.

 

Le recensioni in rete

Sono ancora turbato da ieri sera.
Questo è il mio blog: se temete le recensioni che scrivo, prendetevela anche con la scheda di Google Business (potete chiuderla) o Trip Advisor (non potete fare nulla, ve la tenete).
Se volete essere recensiti positivamente dal sottoscritto, c'è solo un modo: preparatemi una frittata e fatemi mangiare del formaggio.
Sappiate gestire un emergenza; non dico a livello medico, semplicemente spegnendo la musica, allontanando i rompicoglioni e chiamando l'ambulanza (è stata chiamata da un mio amico, ciao Fulvio).

Non mi paiono cose impossibili.

PS: il ragazzo che si è sentito male è morto.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Abbiamo 247 visitatori e nessun utente online

Badge Linkedin

Ultimi commenti

Login