SEO Blog

Fare SEO su un sito one page

Come fare SEO su un sito One Page?

Ecco in arrivo richiesta che fa la felicità di ogni webmaster e l'incubo di ogni SEO: realizzare un sito monopagina perchè 'tanto per quello che faccio io va bene.

In una sola pagina HTML, dovremo contenente tutti gli argomenti che ovviamente non ti daranno perchè il cliente non ha budget e vuole tante immagini.

Si, ma qualcosa dovremo pur scrivere!
"Ma non ti preoccupare, mettici quello che fa la mia azienda"
"Scusa ma cosa fa esattamente la tua azienda? Hai già qualcosa di scritto su cui lavorare?"

Avrai assistito o partecipato a questo dialogo decine di volte.

Come tutti i siti web multi-pagina, quello mono-pagina possiede generalmente una barra di menu in alto, se va bene, perchè ora va di moda il menu sandwich che aumenta la profondità di click: devi cliccare almeno due volte per muoverti da sezione a sezione, tuttavia, invece di caricare nuovi url, i click su questo menu fanno scorre semplicemente la singola pagina verso l'alto o verso il basso, spostando l'utente in una determinata sezione.

 seo ad un sito web mono pagina

I siti web mono-pagina vanno di moda; ecco perché sempre più aziende (qui puoi trovare esempi per qualsiasi settore, dall'e-commerce alle agenzie di web design o ai ristoranti locali) scelgono questa tipologia di siti web anziché i classici multi-pagina.

Tuttavia, i siti a pagina singola hanno i grandi svantaggi, soprattutto lato SEO.

Dovresti scegliere un sito mono-pagina per la tua attività? Come puoi sfruttarlo al meglio in termini SEO?

1. Un sito web ad una pagina è adatto alla tua attività?

La vera domanda è:

"I siti web mono-pagina sono una scelta valida lato SEO?"

Semplicemente...

la risposta è... no.

Per quanto ti impegni, i siti a pagina singola non saranno in grado di indirizzare molto traffico di ricerca organica, perché non riuscirai a creare abbastanza contenuti atti ad ampliare parole chiave e argomenti.

Se speri che Google o qualsiasi altro motore di ricerca sia fonte di nuovi clienti per il tuo business, un sito web a pagina singola potrebbe essere un grande errore e se hai già optato per questa scelta, affrettati a cambiarla.

Tuttavia, alcune aziende hanno particolari esigenze; potresti infatti rimanere senza risorse per lanciare una campagna SEO e in tal caso, se il tuo obiettivo è semplicemente quello di capire quante persone cercano il tuo brand (oltre ad alcune importanti parole chiave), i siti mono-pagina potrebbero essere un'ottima opportunità.

seo ad un sito web mono pagina

Se la tua attuale situazione corrisponde al secondo scenario, ti elenco alcuni vantaggi dei siti one-page.

1. I siti web mono-pagina sono più economici e veloci da creare e gestire.

Esistono un sacco di generatori dinamici (Wix, Strikingly e IM Creator) e numerosi templates dedicati; la creazione di un sito mono-pagina fai da te adesso è molto semplice.
Anche se ingaggi un'agenzia, la creazione di un sito a singola pagina sarà notevolmente più economica.

2. I siti web a singola pagina offrono una migliore esperienza utente sui cellulari.

Innanzitutto, i siti web a singola pagina sono facili da adattare ai dispositivi mobile perché il loro design rimarrà sostanzialmente lo stesso (non esiste una struttura di navigazione complicata da progettare).
Inoltre, la maggior parte dei template sono pronti all'uso e di solito si presentano bene sia su smartphone e tablet che su desktop.

In secondo luogo, sui dispositivi mobile, a livello di esperienza utente, lo scorrimento vince sul click.
Sui piccoli schermi il movimento di scorrimento appare molto naturale: l'utenza preferisce scorrere invece che fare click sui collegamenti e attendere il caricamento delle pagine.

3. I siti web a singola pagina hanno tassi di conversione più elevati.

In un sito web mono-pagina, la navigazione di solito diventa più semplice e poiché tutte le fasi della canalizzazione di conversione sono assemblate in un unico posto, su una singola pagina, il processo di conversione viene eseguito in modo più fluido e veloce.

Il mono-pagina presenta grandi vantaggi ma se tu o i tuoi clienti optaterete per un sito con queste caratteristiche, ecco cosa devi sapere sull'ottimizzazione per i motori di ricerca.

2. Come rendere il tuo sito web a singola pagina SEO-friendly?

Quali sono i suggerimenti per ottimizzare a livello SEO un sito a singola pagina?
Una strategia SEO su una singola pagina sarà sempre la medesima di un normale sito.

1. Pianificazione e mappatura delle parole chiave

Probabilmente questa sarà la prima mossa di un SEO e non è necessario che ti spieghi quanto sia importante cercare e mappare le tue parole chiave.

Temi che non ci sia nulla da cercare e mappare per un sito web a singola pagina?
Leggi attentamente, perchè se vuoi ottenere traffico devi:

- Cercare in modo molto più accurato le tue parole chiave.

Con un sito web mono pagina non esiste quasi possibilità di ricevere traffico di ricerca da parole chiave occasionali a coda lunga e non sarai in grado di adattarle tutte ai tuoi contenuti perchè limitati.

Dovrai scegliere le migliori keywords poiché non sarai in grado di utilizzare tutte quelle che vorresti.
Questo significa fare scelte difficili su cosa escludere.
A fronte di ciò, prevedi un po' di tempo extra in questa ricerca.

2. Raggruppa le parole chiave tematiche e associale alle varie sezioni.

dividere in più sezioni un sito on page per fare seo

Nell'era di RankBrain e della ricerca semantica, la SEO non riguarda le parole chiave, ma la rilevanza.
Più la tua pagina sarà pertinente alla ricerca, maggiori saranno le possibilità di ottenere traffico e ranking. 

Molto probabilmente le parole chiave che avrai scelto per il tuo business variano molto di tema.
Alcune saranno adatte a descrizioni, altre per diversi tipi di servizi e prodotti o altro ancora, e tutte queste tematiche rendono il contenuto poco rilevante per ciascuna specifica.

Con un sito web multi-pagina, potresti semplicemente dividere quei gruppi di parole chiave tra le pagine, lusso che non puoi permetterti in una sola pagina.
Tuttavia, quello che puoi fare è creare sezioni con contenuti chiari e distinti, ognuna con uno scopo specifico e ognuna rilevante per un determinato gruppo semantico delle tue parole chiave.

3. Strutturazione e ottimizzazione dei contenuti di un sito one page

Ora che hai definito un insieme adeguato di parole chiave per ogni sezione del sito, daremo un'occhiata alla parte tecnica della SEO e per questo, dobbiamo distinguere queste sezioni per i crawler e ottimizzarle.

- Separare le sezioni di contenuto con <div>.

Il modo migliore per separare e classificare ogni sezione di un sito one page è "chiudere" ciascuna di esse in un <div> separato.

- Crea un tag H1 per ciascuna delle sezioni.

Più tag H1? Sì.
Normalmente si raccomanda di utilizzare un solo H1 per ogni pagina del tuo sito web, perchè questi tag servono a definire l'argomento.
Tuttavia, nel caso di un sito one-page stiamo cercando di limitare un certo numero di sezioni all'interno di un unico documento HTML.

Quindi, un certo numero di tag H1 può indicare una diversificazione di contenuti:

Più H1 in una pagina, in questo caso, rappresentano quindi anche un'opportunità per l'ottimizzazione delle parole chiave ma non utilizzarne più di uno per sezione (div).

Molti H1 in questo caso rappresentano anche maggiori opportunità di ottimizzazione delle parole chiave.

Concludendo, ricorda che anche Johon Mueller ha detto che possiamo mettere tanti H1 quanti ne vogliamo!

- Ottimizza ogni sezione per la sua parola chiave specifica

Prendi la lista di parole chiave che hai cercato, trovato e deciso per ciascuna sezione.

Assicurati di includere le keywords nel tag H1, negli alt tag delle immagini, nei contenuti e nei <div> ID.
Questi ultimi non hanno alcun impatto SEO, poiché i crawler non prestano attenzione ai tag CSS, tuttavia in seguito avrai bisogno di un ID <div> ricco di parole chiave per ottimizzare gli anchor URL.

Modifica i contenuti e rendili pertinenti.

- Imposta i link anchor

I link di ancoraggio portano ad un punto specifico di una pagina web.
Nel caso di un sito web mono-pagina, gli anchor link sono i principali elementi di navigazione che spostano gli utenti a questa o quella sezione.

Poiché sappiamo che Google li tiene in considerazione quando si naviga su un sito web, dobbiamo sfruttare questa opportunità per l'ottimizzazione delle parole chiave: sarà sufficiente impostare i link di ancoraggio per inviare gli utenti ai propri ID <div> ottimizzati.

3. Impostazione degli anchor

Gli anchor link portano ad un punto specifico all'interno di una pagina web. Nel caso di un sito web di una pagina, sono i principali elementi di navigazione che inviano gli utenti a questa o quella sezione del vostro contenuto.

E poiché sappiamo che Google li tiene in considerazione quando si naviga su un sito web, dobbiamo sfruttare questa opportunità per l'ottimizzazione delle parole chiave.

Per fare ciò, è sufficiente impostare i link di ancoraggio per inviare gli utenti ai propri ID <div> ottimizzati per le parole chiave:

1. 1. ID <div> ricco di parole chiave di una delle vostre sezioni di contenuto, ad esempio:
<div id="consulente-seo">

2. 2. Le ancore di collegamento nel menu di navigazione superiore che inviano gli utenti a una specifica sezione porteranno una parola chiave:
<a href="#consulente-seo">Consulente SEO</a>

Tieni presente che oltre ad essere ricchi di parole chiave, le ancore devono avere un senso nel contesto generale del sito, in modo che gli utenti non si confondano durante la navigazione.

4. Ottimizza la velocità della pagina

Ora che tutti i contenuti e le risorse si trovano all'interno di una sola pagina, questa potrebbe diventare piuttosto pesante e lenta da caricare. Per questo motivo assicurati che il sito faccia buon uso del "lazy load".

Il "Lazy load" carica dinamicamente le sezioni mentre l'utente scorre o naviga verso di esse.
In questo modo, viene caricato solo il contenuto visualizzato nel browser in quel momento in modo da alleggerire il server e fornire una migliore esperienza utente (specialmente su dispositivi mobili con larghezza di banda limitata).

Assicurati di utilizzare altre opzioni disponibili per ridurre il tempo di caricamento della pagina (compressioni varie)

Verifica se le risorse sono minificate; puoi usare la fuzione di F12 (lighthouse)

4. Implementazione dell'analisi

Una caratteristica complessa dei siti web mono-pagina è l'analisi.

È molto più difficile analizzare le prestazioni di un sito web mono-pagina rispetto a quelli ai più pagine.
Con un sito web a più pagine, è possibile verificare le visualizzazioni e le conversioni per capire cosa funziona e cosa no.
Con un sito ad una singola pagina ed una configurazione standard di Google Analytics tutte le visualizzazioni saranno calcolate come rimbalzo.

 

Linkbuilding

La linkbuilding è importante per tutti i siti, ma lo è particolarmente per i piccoli siti con scarsi contenuti.
Poiché l'ottimizzazione on-page potrebbe essere limitata, dovrai fare ancora più affidamento alla linkbuilding.
Il tempo che impiegheresti per gestire un blog lo dovrai sfruttare per lavorare sulla linkbuilding. 

Conclusioni

Anche se i siti web a pagina singola non sono l'ideale per tutte le aziende, potresti comunque trovarli adatti ai tuoi obiettivi.
Ottimizzare a livello SEO un sito mono-pagina non è semplice e i risultati non sono garantiti.

 

Aggiungi commento


Andrea Giudice Esperto seo e consulente google ads itlaiaAndrea Giudice, esperto SEO e consulente Google ADS

Contattami subito senza impegno per un analisi al tuo sito o per dare vita ad un progetto in rete

Chiedi una consulenza

Contatti

 

Andrea Giudice su Facebook Andrea Giudice su Twitter Andrea Giudice su linkedin Andrea Giudice su instagram Il feed del blog di Andrea Giudice esperto seo freelance

Abbiamo 201 visitatori e nessun utente online

Badge Linkedin

Ultimi commenti

Login