Archivio post

Posso pagarti a rate? Me ne accorgo meno

Furbo; #coglioneNo

Qualche giorno fa sono venuto a conoscenza del progetto #coglioneNo

Dirti che è la storia della mia vita è riduttivo.
Ti dirò, è un po' che rifiuto incarichi gratuiti, a meno che, ovviamente, non scelga io di farlo.
Ecco l'hit parade delle cazzate che mi tocca sentire quando qualcuno si affida ai miei servizi.

  • Prima di tutto c'è: ti pago in due o tre rate
    Pensaci, è meraviglioso.
    Pagandomi così, hai trovato il modo di farti pesare un pagamento.
    Peccato che, in egual misura, "peserà" meno anche a me.
  • Secondo di tutto c'è: ti pagherò con gli introiti del tuo lavoro
    Eh si, hai scoperto il modo di farmi lavorare in modo impeccabile. Se sbaglio, non prendi/prendo soldi.
    Facciamo così: io sarò impeccabile fin dall'inizio e tu mi paghi subito tutta la cifra.
    Se sbaglio nel lavoro, sarai tu a pentirti di aver scelto il webmaster non idoneo, non io il cliente non adatto.
  • Terzo di tutto c'è: la sera nel tempo libero, dacci un'occhiata, dai...
    Certo, tanto il mio tempo libero è "la sera".
    Invece che farmi i cavoli miei, devo pensare ai tuoi, perchè, ovviamente, il tuo tempo è più prezioso del mio, che discorsi.
  • Quarto di tutto c'è: sei un amico da tanto tempo
    Evidentemente, sono solo io ad esserti amico e tu no, perchè in tal caso, mi daresti qualcosa in nome della nostra vecchia amicizia, che dici?
  • Quinto di tutto c'è: sei un creativo, a te costa nulla. Io non riesco: inventami uno slogan per il mio workshop
    Tu guadagnerai qualcosa grazie a questo slogan, giusto?
    No? Allora non te lo faccio. Non ti conviene.
  • Sesto di tutto: ti faccio una sorpresa, ti pago con un regalo
    Eh si, tu mi regalerai qualcosa che, guarda caso, per te non ha valore (e sicuramente, anche per me, scommettiamo?).
    Oppure, mi regalerai la classica bottiglia di vino che tu non hai pagato e che ricicli da una vita.
    Facciamo così: se mi dai qualche soldo, sono più contento.
  • Settimo di tutto: visto che quel sito l'hai fatto gratis per volontariato, puoi fare un piccolo sforzo anche per me?
    Ho realizzato un sito web per il canile di Novi Ligure, donandolo all'associazione ARCA Novese.
    Un lavoro stupendo, corredato di SEO, servizi fotografici e aggiornamenti e quant'altro.
    Devi sapere che al Canile di Novi Ligure, decine di volontari aiutano i dipendenti a pulire i box e i cani, ogni giorno della settimana, weekend compresi.
    Potresti provare a chiedere a quei volontari se fossero disposti a pulire casa tua durante weekend.
    'Tanto, lo fanno gratis per il canile e con un piccolo sforzo, possono rammendare anche casa tua, no?
    Ah, dimenticavo: prima di chiederglielo, portati bende, cerotti e stampelle. Potrebbero servirti per tornare a casa.
  • ottavo di tutto: quante storie: mio cugino sa fare le stesse cose che fai tu e le fa pure gratis. 'Tanto, con i software di oggi e Google non serve una scienza.
    Ecco, fammi un favore: vai da tuo cugino e digli se ha tempo per me. Gli passerei due o tre clienti, poi i soldi, però, li prendo io che sono un coglione, 'tanto lui lo fa gratis, no?
  • Nono di tutto: "vorrei aprire un dominio, mi dai una mano?".
    Dopo qualche mese, arriva l'altra richiesta: "Ora che ho aperto un dominio, mi dici come si entra nel pannello di controllo? Ti rubo solo 5 minuti, poi con Whatsapp è così comodo passarmi le password...".
    Insomma, avrai capito la strategia.
    Fare passare tempo e diluendo le richeste cosa accade?
    Ma ovvio: la percezione di lavoro diminuisce al punto che non mi accorgo di lavorare per te gratis e, siccome il cliente non ha fretta, con i suoi tempi si ritrova un sito pronto.
    Una richiesta ad un amico, l'altra a suo cugino (si, quello che lavora gratis), un'altra richiestuccia ad un altro amico ed il gioco è fatto.
    La cosa divertente è che alla fine dei lavori, costoro si ritrovano per le mani un vero disastro, perché nella tecnica del "chiedo-attendo-chiedo" non è stata contemplata una consulenza di qualcuno che ne capisce un minimo (è costosa una consulenza? Ma va: a volte può essere gratuita davanti ad una pizza) ma un obiettivo apparente è stato raggiunto.
    Vuoi fare il/la furbastro/a con me? Sappi che ce la puoi fare a fregarmi, perché vedi, io alla fine sono un tonno e nutro sempre fiducia in tutti.
    Con il tempo, però mi sono fatto furbo e sono in grado di smascherare in un istante queste persone: hai presente quel poliziotto corrotto che nel film 'Nikita' mostrava la capacità di sentire se mentivi o dicevi la verità, annusandoti? Ecco, io ho sviluppato questo sesto senso.
  • Dieci di tutto: MrRiccardo mi scrive:

    Un cliente mi chiama perché la posta sul proprio iPhone non funziona.
    Organizzo il viaggio da Milano a Livorno e arrivato sul posto, trovo il telefono del titolare con i parametri errati - faccio presente che l'azienda ha un IT interno.
    Risolto il problema mi portano altri 15 iPhone da configurare.
    A questo punto chiedo il rimborso spese da Milano a Livorno, rimborso che viene prontamente negato.
    Saluto tutti e torno in stazione. Dopo un mese cambiamo gestore.

Ce ne sono altre ma ora non mi sovvengono.
Questo post lo aggiornerò di frequente. Mi diverte.

C'è poco da fare. Molti dei miei servizi li eseguo con passione, forse troppa, e si capisce perchè qualche furbone crede che io sia ripagato unicamente dallo stesso piacere che provo nel prestarmi.
Certo che sono ripagato da ciò che faccio, è per questo che chiedo tanto, così sono ripagato maggiormente.

Evidentemente, costoro sono talmente insoddisfatti del proprio mestiere che non reputano possibile che qualcuno ricavi godimento e denaro da una passione, quella dello spendere il proprio tempo in qualcosa di soddisfacente.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Abbiamo 213 visitatori e nessun utente online

Login

Register

You need to enable user registration from User Manager/Options in the backend of Joomla before this module will activate.