Archivio post

Come scaricare in PDF una rivista abbonandosi ma riceverla sempre in cartaceo

(post aggiornato il 10.12.14)

A Giugno (2014) chiesi la conversione di un abbonamento ad una rivista da cartaceo a digitale.
La testata è CM&PS (a buon intenditor, pochi caratteri ASCII).
Quanto segue è il sunto di una situazione che mi ha lasciato attonito.

Niente PDF per gli abbonati digitali

Qualche giorno fa mi recapitano la rivista in formato cartaceo (dicembre 2014).
Insospettito da questa nuova (ed ennesima) consegna, scrivo alla casa editrice, ufficio abbonamenti.
Dato che ci sono, approfitto anche per chiedere dove e come si scarica il PDF, essendo (e credendo d'essere) un abbonato digitale.
Mi viene risposto che sono detentore di un abbonamento cartaceo e che il formato digitale non è possibile scaricarlo in PDF.
Ma come?
Ricordo benissimo di aver chiesto un abbonamento digitale. Ricordo anche di averlo pagato meno rispetto a quello cartaceo.

Per dimostrare che chiesi un abbonamento digitale, inoltro una serie di email scambiate a giugno 2014 proprio con quell'ufficio.
D'un tratto, qualcuno si accorge che il mio abbonamento è attivo ma in formato in cartaceo: "Dovrebbe versare un supplemento di 10€", la risposta.

Che dire?
Mi pare fantascienza abbonarsi ad una rivista e non avere diritto al PDF ma ancor di più, trovo surreale dover pagare 10€ per continuare a riceverla, per un errore LORO, perchè, vedi, qualcuno non commutò il mio abbonamento da cartaceo a digitale ed io pagai il rinnovo, con 10€ di sconto.
Accorgendosi dell'ammanco, ora pretendono i 10€.

Insomma, secondo te, se non mi lamentavo, avrei continuato a ricevere il formato cartaceo? Io dico di si.
Chiedendo numi circa l'impossibilità di scaricare il PDF, qualcuno si accorge del proprio sbaglio ed ora vuole i soldi mancanti.

Non trovi che tutto ciò sia magnifico per un abbonato storico a quella rivista?
Come se non bastasse, trovo molto divertente la pubblicità che la casa editrice si auto celebra nelle pagine della rivista; un colosso del genere che cade in tranelli così biechi e non da la possibilità di scaricare il PDF, demandando la lettura ad un'azione terrificante di "sfogliare online"?!?
Non è che per caso, alla fine dei conti, non è molto "colosso", questa casa editrice?

La cosa pazzesca è che la rivista si può sfogliare online anche sotto abbonamento cartaceo.
Una volta stipulato l'abbonamento, ti creano un account, ti forniscono un codice di attivazione (?) e hai accesso ad una specie di script che ti fa sfogliare virtualmente la rivista.
Terribile.

La differenza quindi quale sarebbe? 10€ di sconto per non ricevere il periodico nella cassetta postale?
10€ in meno per usufruire di quella specie di script che ti fa sfogliare la rivista?
Pare una barzelletta. Ma scherziamo davvero?
Se Amazon obbligasse i propri clienti a sfogliare online i files per Kindle, fallirebbe la vendita di eBook nel giro di un mese.

La vicenda è a dir poco scandalosa e sono curioso di sapere come andrà a finire.
Dovrò veramente elemosinare 10€ ad una casa editrice che in passato mi fregò per la prima volta, "dimenticando" un abbonamento di un anno aggiuntivo per una perdita dati nei loro computer? (tralasciamo).

Nel frattempo, dopo un discreto numero di scambio email, oggi mi arriva un secondo codice di attivazione.
A che servirà?
Pare per... sfogliare ancora la rivista online.

Aggiornamento del 6.1214

Ci siamo accordati telefonicamente. E qui mi fermo.
A quanto pare, la decisione di non rendere disponibile il PDF agli abbonati è stata presa dalla direzione per evitare, a loro dire, concorrenza editoriale alle edicole.
A dire il vero, la faccenda non l'ho capita molto bene: la rivista non è disponibile nelle edicole, praticamente da nessuna parte. Quale concorrenza potrebbe produrre?
Non è che per caso si teme la condivisione digitale, ovvero, la pirateria? Leggi qui.

Sorvoliamo anche su questo particolare. Chi mi ha telefonato fa il suo lavoro e non si può biasimare.
Rimane il fatto che oggi come oggi, chiunque distribuisce i PDF della riviste a cui si è abbonati; dalle testate di carattere elettronico (ed in Italia c'è un ottima rivista che con abbonamento cartaceo, ti da diritto addirittura al download del PDF), ai fumetti scaricabili in .CBR.

Tutto è bene quel che finisce bene ma con uno smile triste.   :(
E qui mi fermo.

Aggiornamento del 10.12.2014

Oggi mi è arrivata una email dove venivo avvisato dalla casa editrice che è stato attivato il pulsante download per gli abbonati digitali.

 

Come scaricare il PDF di una rivista

Commenti   

+1 # Gianluca Cacace 2014-12-06 14:56
I PDF si possono proteggere tramite DRM, e ciò dovrebbe bloccare la pirateria, ma evidentemente questa cosa la casa editrice la ignora!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
0 # Andrea 2014-12-06 15:01
Concordo in pieno.
Si vocifera che quella casa editrice sia avanti in molte cose ma spaventosamente indietro su altre.
E' un peccato solo per un motivo: in quel settore editoriale, non esiste concorrenza.
Quella è l'unica rivista dedicata a quell'argomento.

Cosa significa ciò?
Che ce ne ne fossero altre a fare concorrenza, il servizio sarebbe decisamente migliore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
0 # Franco 2014-12-06 15:06
Qualcuno dirà: i DRM sono aggirabili.
Beh... sono sempre esistite anche le fotocopiatrici e gli scanner: anche la carta è aggirabile.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore
0 # Andrea 2014-12-06 15:07
Esattamente, Franco.
Ma non solo: è possibile anche fare screenshot delle schermate dalle riviste sfogliabili.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione | Segnala all'amministratore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Abbiamo 183 visitatori e nessun utente online

Login

Register

You need to enable user registration from User Manager/Options in the backend of Joomla before this module will activate.